FAQ
Domande più frequenti

Di seguito puoi trovare le risposte alle domande più frequenti che ci vengono poste quotidianamente dai nostri clienti.

1. Vorrei comprare casa ma è la prima volta. Cosa devo fare?

Qualora per l’acquisto si debba ricorrere ad un mutuo, è opportuno rivolgersi in primis ad un consulente finanziario per valutare a quale importo di mutuo sia possibile accedere ed a quali condizioni. Successivamente, calcolare le spese accessorie. Solo dopo aver definito il budget si potrà procedere con la ricerca dell’appartamento.

2. Qual è il margine di trattabilità del prezzo di un immobile?

Non esiste un margine di trattativa “standard”. Meglio valutare quanto si è disposti a pagare per quell’appartamento per poi procedere con un’offerta, piuttosto che perdere un buon affare solo perchè si reputa indispensabile dover trattare il prezzo per poi vedersi rigettata la proposta di acquisto.

3. Qual è la provvigione che dovrò corrispondere per l'acquisto di un immobile e quali servizi include?

Il compenso provvigionale può variare dal 3 al 4% oltre IVA come per legge e prevede numerosi servizi tra cui: accompagnare il cliente a visionare l’immobile; redazione di una proposta d’acquisto che tuteli gli interessi di entrambe le Parti, anche mediante l’apposizione di clausole di stile in base alle esigenze (condizione sospensiva per la verifica della documentazione, condizione sospensiva per l’accesso ad un mutuo, ecc…); intrattenimento rapporti con il notaio incaricato per la stipula e, nel caso di acquisto con mutuo, con l’istituto di credito; redazione scrittura integrativa; ecc…

4. Qual è la provvigione che dovrò corrispondere per la VENDITA di un immobile e quali servizi include?

Il compenso provvigionale può variare dal 2 al 3% oltre IVA come per legge e prevede numerose attività che potrete trovare nel nostro piano di marketing

5. Come faccio a sapere se i documenti di un immobile proposto da voi sono in regola?

Per gli immobili per cui abbiamo incarico diretto di vendita, raccogliamo ed analizziamo preventivamente la documentazione e, all’occorrenza, ci avvaliamo di professionisti per la redazione dell’HouseBook. Nel caso di immobili proposti da agenti immobiliari esterni alla nostra organizzazione, si valuterà, prima di procedere alla consegna della caparra, l’opportunità di condizionare la proposta d’acqusito alla verificare preventiva della regolarità e completezza della documentazione.

6. Posso vincolare la proposta di acquisto ad un mutuo?

Si, ma la condizione potrebbe pesare in fase di trattativa con il venditore, in quanto quest’ultimo dovrebbe attendere un periodo non inferiore ai 30-45 giorni per poter iniziare altre trattative. Per questo, quando è necessario inserire comunque la condizione, si può valutare di riequilibrare l’accordo concedendo al venditore la possibilità di continuare la vendita dell’immbile e potersi all’occorrenza liberare dall’accordo nel caso di ricezione di una proposta non condizionata.

7. Cosa devo fare se per comprare devo prima vendere il mio appartamento?

In questo caso è opportuno rivolgersi ad un professionista che possa fare una valutazione generale della vostra situazione, eventualmente anche finanziaria qualora per il riacquisto si renda necessario accedere ad un mutuo. Questo vi permetterà di conoscere esattamente quali sono gli aspetti più importanti da valutare prima di commettere degli errori.

8. E' stato effettuato il controllo della regolarità dei documenti?

Per gli immobili per cui abbiamo incarico diretto di vendita, raccogliamo ed analizziamo preventivamente la documentazione e, all’occorrenza, ci avvaliamo di un professionista per la redazione dell’HouseBook. Nel caso di immobili proposti da agenti immobiliari esterni alla nostra organizzazione, si valuterà, prima di procedere alla consegna della caparra, l’opportunità di condizionare la proposta d’acqusito alla verificare preventiva della regolarità e completezza della documentazione

9. Un immobile ipotecato può essere venduto?

Certamente. Nel caso in cui si tratti di un’ipoteca volontaria per mutuo ipotecario che non è possibile estinguere prima del rogito a causa dell’insufficienza di provviste da parte del venditore, si procederà all’estinzione in giorno dell’atto notarile di compravendita, anche mediante parte del netto ricavo del mutuo acceso dall’acquirente.

10. Un immobile sprovvisto del certificato di agibilità può essere venduto/affittato?

Certamente.

Per saperne di più puoi leggere gli articoli che abbiamo pubblicato all’interno del nostro BLOG:

11. Un immobile sprovvisto dei certificati di confromità degli impianti può essere venduto/affittato?

Certamente.

Per saperne di più puoi leggere gli articoli che abbiamo pubblicato all’interno del nostro BLOG:

12. Posso vendere un immobile pignorato?

Certamente. In questo caso è però opportuno rivolgersi ad un professionista che possa verificare la situazione, anche attraverso l’ausilio di un legale. Solo successivamente si potrà procedere con la messa in vendita, così da poter reperire un acquirente sul mercato evitando il maggior danno che si conseguirebbe qualora l’immobile dovesse essere messo all’asta.

13. Quali sono i documenti che devo avere per vendere un immobile?

I documenti necessari per vendere un immobile possono cambiare di volta in volta. In linea generale, è indispensabile possedere: atto di provenienza; documenti attestanti la situazione edilizia ed urbanistica (sia primari che successivi, comprese eventuali domande di condono); certificato di agibilità; planimetria catastale conforme allo stato dei luoghi; visura catastale; A.P.E. (Attestato di Prestazione Energetica).

14. Perchè devo pagare una provvigione per vendere/affittare un mio immobile?

Chiunque decida di rivolgersi ad un Agente Immobiliare professionale, che sia per vendere oppure per acquistare o affittare un immobile, sà che riceverà un servizio.

15. L'incarico di vendita deve essere necessariamente conferito in esclusiva?

L’incarico in esclusiva garantisce un servizio migliore rispetto ad un incarico in non esclusiva, dove l’Agente Immobiliare non potrà investire tempo e denaro a sufficienza a causa del’elevato rischio di non rivecere un ritorno. Seppur ci sia la convinzione che conferendo più incarichi a diverse agenzie si potranno avere maggiori possibilità di vendita/locazione, nella maggior parte dei casi si otterrà l’effetto contrario in quanto nessuno s’impegnerà nella promozione dell’immobile. Inoltre, nel caso di Agenti Immobiliari che lavorano in MLS, o la cui modulistica preveda l’impegno a collaborare con altri Agenti Immobiliari, il conferimento di un incarico in non esclusiva non avrebbe senso.

16. Se l'mmobile non si vende devo comunque pagare una provvigione?

Di regola gli incarichi conferiti in esclusiva non prevedono spese in caso di mancata vendita. Mentre è possibile che, nel caso di conferimento d’incarico in non esclusiva, venga richiesto e/o concordato un compenso a titolo di rimborso spese.

17. Come si calcola il valore di un immobile?

Stabilire il valore di un immobile è molto difficile e spesso occorrono anni di esperienza per poter valutare tutti gli aspetti che incidono in una corretta valutazione. Inoltre, bisognerebbe fare anche una distinzione tra una valutazione tecnica ed una economica. Per questo è importante rivolgersi ad un agente immobiliare che vi possa consigliare al meglio sulla base delle reali esigenze. Attenzione ad affidarsi a chi fa la valutazione più alta o alle valutazioni “automatiche” ottenibili tramite i software di diversi portali immobiliari.

18. Quali sono i fattori che incidono maggiormente nella valutazione di un immobile?

I fattori che incidono maggiormente nella valutazione di un immobile sono: la completezza della documentazione, l’ubicazione, il contesto, l’eleganza dello stabile, il piano, la presenza dell’ascensore, la presenza di spazi esterni, l’esposizione, la vista, la distribuzione degli spazi interni, lo stato di manutenzione, la presenza di pertinenze quali cantine, box o posti auto, ecc…

19. Un immobile locato può essere venduto? Il valore diminuisce?

Un immobile locato può essere certamente venduto. Il suo valore può essere ridotto di una percentuale che può variare sulla base di diversi fattori: ad es. dagli anni residui di contratto, canone pagato dall’inquilino, garanzie offerte sul pagamento del canone, ecc…

20. Chi è il Property Finder?

Il Property Finder è colui al quale si decide di affidarsi per la ricerca di un immobile. In tal caso, si conferisce un incarico di ricerca in cui si stabilisce la durata dell’incarico, la tipologia d’immobile ricercato, il compenso che verrà corrisposto al Property Finder nel caso in cui individui uno o più immobili corrispondenti alle caratteristiche ricercate.

21. Cosa significa collaborazione tra agenzie immobiliari?

Collaborazione tra agenzie immobiliari significa che si è disposti a condividere il proprio portafoglio immobili o richieste con altre colleghi al fine di poter raggiungere l’obiettivo della vendita/locazione il prima possibile ed al prezzo migliore possibile. In tal caso, le provvigioni verranno divise sulla base di accordi specifici tra le agenzie e senza nessun aggravio per il cliente venditore o acquirente che sia, i quali riceveranno esclusivamente un servizio più efficace.

22. Un'agenzia immobiliare deve fare foto e video professionali?

Non è un obbligo per l’agenzia immobiliare, noi lo facciamo, ma puoi vedere il modo in cui proponiamo gli immobili a questo LINK.

23. Posso far fare un'analisi documentale preventiva?

Attraverso i nostri professionisti possiamo redigere l’HouseBook, l’esclusivo fascicolo grazie al quale vengono reperite le copie della documentazione edilizia ed urbanistica (titoli primari e successivi, progetti, certificato di agibilità, planimetria catastale, visura stoirca catastale, ecc…), viene raccolta ed analizzata la documentazione di provenienza, eseguite le visure ipotecarie al fine di verificarne la continuità delle trascrizioni e l’inesistenza di iscrizioni e/o trascrizioni pregiudizievoli, viene effettuato un sopralluogo da parte di un tecnico per eseguire l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) e valutare la corrispondenza tra lo stato di diritto e lo stato di fatto dell’immobile. Infine viene rilasciata una Relazione Tecnica Integrata in cui verrà fatto il resoconto con eventuali osservazioni unitamente

24. Firmando il foglio visita a cosa mi impegno?

La firma del foglio visita non comporta alcun impengo se non il fatto di riconoscere l’attività dell’Agente Immobiliare, dichiarando di non aver mai visto prima l’immobile, che non incorrono rapporti e non ci sono state trattative con il proprietario, la pattuizione del compenso in caso di acquisto e l’autorizzazione al trattamento dei dati ai fini della privacy

25. Quanto costa L'Housebook e cosa comprende?

Il costo dell’ HouseBook è di € 990,00 oltre iva di legge ma, nel caso di conferimento di incarico di vendita in esclusiva, il costo resterà a carico di LEAD.

26. Che cosa è l'HouseBook?

L’HouseBook è l’esclusivo fascicolo grazie al quale vengono reperite le copie della documentazione edilizia ed urbanistica (titoli primari e successivi, progetti, certificato di agibilità, planimetria catastale, visura stoirca catastale, ecc…), viene raccolta ed analizzata la documentazione di provenienza, eseguite le visure ipotecarie al fine di verificarne la continuità delle trascrizioni e l’inesistenza di iscrizioni e/o trascrizioni pregiudizievoli, viene effettuato un sopralluogo da parte di un tecnico per eseguire l’Attestato di Prestazione Energetica (APE) e valutare la corrispondenza tra lo stato di diritto e lo stato di fatto dell’immobile. Infine viene rilasciata una Relazione Tecnica Integrata in cui verrà fatto il resoconto con eventuali osservazioni unitamente

Non hai trovato quello che cercavi?

Ti aiuteremo a trovare le risposte alle tue esigenze.